Homeless in zona 2? Quando l’esistenza stessa della carità è un fallimento per la società?

CaritasCiao a tutti,
Ieri sera Max aveva accennato alla trasformazione del Teatro presente in piazza Greco in un possibile refettorio, presa dalla curiosità sono andata a cercare informazioni sul sito ufficiale della Caritas, ebbene si, vi informo che il Teatro di piazza Greco si trasformerà in Refettorio ambrosiano in vista di “Milano Expo 2015”, i lavori sono già partiti.
Il Refettorio aprirà in grande stile tra maggio e luglio 2015. Per un mese, durante i primi tre di Expo, 40 tra i migliori chef del mondo (20 italiani, 20 stranieri) ideeranno e prepareranno menu a partire dalle eccedenze alimentari raccolte ogni giorno in Expo nel pieno rispetto delle normative vigenti sulla sicurezza alimentare. Ciò che sarebbe destinato ad essere gettato via, sarà trasformato in piatti di alta cucina, grazie al talento e alla creatività.
Ma cosa acadra dopo EXPO? Sempre sul sito della caritas ambrosiana si legge che continuerà a funzionare anche oltre la conclusione di Expo. Caritas Ambrosiana che lo gestirà da subito, garantirà la continuità del progetto, inserendolo in una rete integrata di servizi alla persona capace di offrire un percorso completo di accompagnamento e promozione umana. Il Refettorio conterà in tutto 90 posti e distribuirà pasti caldi agli utenti dei centri di ascolto della Caritas, dei servizi specifici, del Rifugio per senza tetto della Stazione Centrale. La gestione sarà affidata ad una cooperativa sociale ma si avvarrà anche al contributo dei volontari.

Nel quartiere Greco inoltre il Refettorio si affiancherà ad un altro importate servizio: un nuovo e moderno centro diurno x i senza casa che sarà realizzato accanto al Rifugio Caritas di via Sammartini sotto la Stazione Centrale. L’intervento reso possibile dal Gruppo Ferrovie dello Stato che ha donato gli spazi sarà integrato con il Rifugio e il Refettorio Ambrosiano. Insieme i tre servizi Caritas faranno del quartiere Greco e il quartiere della Stazione Cemtrale – un polo moderno di accoglienza.
A leggere quanto scritto sul sito della C.A. sembra tutto bellissimo, ma mi sorge qualche dubbio su quello che potrebbe diventare il Quartiere già abbondantemente degradato con un alta concentrazione di Senza Casa e disperati alla Fine di Expo, così ho chiamato la Caritas e ho parlato con il curatore del sito (tale Alessandro) a cui ho posto il problema post expo e ho anche chiesto come mai il CdZ2 nella scorsa commissione per la riqualificazione di via Sammartini non ho accennato minimamente all’apertura di un centro diurno per homeless nella zona oggetto della riqualificazione! Non ha saputo rispondermi mi ha però invitato a visitare il rifugio di via Sammartini.
Gli abitanti del Quartiere Greco/Sammartini lo sanno?
Gli homeless vengono concentrati qui per evitare di farli vedere in centro e nelle zone Expo?
Si vuole trasformare anche la carità in immagine, camuffando così il fatto che l’esistenza stessa della carità è un fallimento per la società?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...