REGOLAMENTO DI CONTI in ZONA 2 – il Cons. PROIETTI contro il Cons. BATTAGLIA

PREMESSA

È consuetudine che ogni lunedì , in zona 2 a supporto del Cons. Battaglia del Movimento 5 Stelle, gli attivisti e simpatizzanti si ritrovano per condividere, discutere, analizzare e confrontarsi su temi di interesse pubblico e sui problemi di zona 2.

In questi incontri vengono decise e programmate le iniziative da intraprendere sui numerosi problemi della zona, vengono elaborate le proposte, viene data voce a chi si sente inascoltato e vuole condividere con altri cittadini i propri problemi, per attenuare il pesante senso di solitudine e impotenza.

Per questi motivi sempre più spesso le associazioni oppure semplici gruppi di residenti di zona 2 chiedono di partecipare ai nostri incontri.

IL FATTO

Un gruppo di residenti del nuovo quartiere Adriano si è rivolto al cons. Battaglia chiedendo di partecipare alla nostra riunione per denunciare le ormai vecchie problematiche riguardanti il quartiere Adriano.

Cioè, la mancanza di servizi pubblici, di una decente linea di bus, della realizzazione dell’asilo, della scuola primaria, della struttura sportiva pubblica, insomma di tutto quanto più volte promesso dall’assessore (in campagna elettorale) ed anche già pagato dai residenti attraverso gli oneri di urbanizzazione.

Per dare più risalto e diffusione a queste istanze i cittadini residenti del quartiere Adriano avevano invitato un giornalista per la pubblicazione dell’incontro a mezzo stampa.

L’INDESIDERATO

Il Cons. Proietti che è presidente della commissione edilizia e urbanistica per la zona 2, venuto a conoscenza dell’evento ha pensato bene di non lasciarsi sfuggire questo palcoscenico per vantare i traguardi e scaricarsi delle colpe e responsabilità.

Su questo bisogna riconoscere al Cons. Proietti il notevole coraggio che ha nell’affrontare cittadini molto e giustamente arrabbiati per le continue mancate promesse (sue e di tutta la Giunta) e per i persistenti problemi del quartiere.

È stata grande quindi la sorpresa del cons. Battaglia quando ha visto materializzarsi in mezzo agli altri cittadini il cons. Proietti senza che lo stesso avesse avvisato della sua partecipazione.

Gentilmente gli è stato spiegato che questo era un incontro degli attivisti M5S con i cittadini e non un’occasione di propaganda politica dato dal suo ruolo istituzionale.

Tanto è vero che queste riunioni si tengono sempre in case o luoghi privati messi a disposizione dei partecipanti.

Non trattandosi di un comizio politico il gruppo ha ritenuto che la presenza del consigliere Proietti sarebbe stata fuori luogo.

Purtroppo il cons. Proietti prendendo molto male la spiegazione della serata ha girato i tacchi e se ne è andato promettendo la resa dei conti nel consiglio di zona che si sarebbe tenuto il giorno seguente.

Non è stato solo Proietti a non capire il senso delle nostre riunioni, la sera successiva in CdZ  tutta la Giunta ha fatto da sponda al suo risentimento tentando il linciaggio verbale del Cons. Battaglia.

Hanno accusato tutto il M5S di incoerenza sui principi della trasparenza e della libera partecipazione, hanno ancora una volta chiesto che le riprese video del Consiglio di Zona non venissero consentite.

Quando hanno saputo che un attivista del M5S che faceva riprese video durante un CdZ, era figlio di uno dei fondatori di una associazione che si era presentata pochi giorni prima per chiedere un patrocinio, hanno ribaltato la loro parziale disponibilità in richiesta di denuncia per presunti illeciti.

Tra l’altro durante il CdZ un cons. della Lega ha accusato di essere stato anche lui trattato allo stesso modo  durante una riunione organizzata da Proietti.

Proietti ha accusato Battaglia e il M5S di essere poco esperti e di non sapere come si gestiscono queste attività.

A nulla è servito ribadire che si tratta di riunioni in luoghi privati e tra cittadini, non di incontri o dibattiti politici indetti dalle istituzioni.

Non possono certo pretendere che l’opposizione sia disponibile a dare supporto ad una Giunta spesso insensibile e non collaborativa con le richieste del M5S, che con molta fatica e sacrificio cerca di costruire un rapporto sincero e libero da interessi personali con le associazioni o i cittadini di zona 2, prestando sempre la massima attenzione e tutto il tempo possibile alle innumerevoli richieste e necessità dei cittadini.

di seguito il video del Consiglio di Zona in cui si è discusso quanto sopra

http://www.youtube.com/watch?v=8-bw1O-atJ4&feature=youtu.be

video integrale del CdZ

http://www.youtube.com/watch?v=Cx5vjWrV9nk&feature=youtu.be

Michele G.

Annunci

  1. Ma come si permette costui ,non invitato, di presentarsi in un luogo privato e a casa d’altri !!!Mi piacerebbe una bella causa legale che lo inchiodasse!

  2. Pingback: VIA ARBE 50 TRA LEGALITA’ E INTEGRAZIONE | Consigliere Zona 2 MoV.5 Stelle Milano Alessandro Battaglia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...