EMERGENZA AMIANTO VIA ASIAGO 72, IL MANCATO CONTROLLO DELLA ASL

Venerdì 30 marzo, sono andato in Piazza Duomo 21 al Settore attuazione Politiche ambientali da Sig. Danesi per prendere visione, e fare richiesta di accesso agli atti, del documento relativo alla richiesta di controlli da parte del Settore alla Asl relativa alla autocertificazione presentata dalla Merli in data 14 dicembre 2010, e alla successiva uscita della Polizia Locale il 27 luglio 2011, che segnalava che l’autocertificazione non era coerente allo stato di fatto.
Ho scoperto che il Settore ne ha fatte 3 di richieste, una il 19 agosto 2011, una il 22 novembre 2011, e una il 12 marzo 2012, dopo che il 7 marzo la Polizia Locale ha fatto un’ulteriore ispezione corredata di report fotografico; tutte inevase, per quel che ne sappiamo e che ci riferisce il Funzionario Responsabile e la documentazione che ci fotocopia.
Successivamente sono andato alla Asl per parlare con il Dott Ciconali, con il quale avevo parlato martedì al telefono, ma non c’era, ho fatto comunque un accesso agli atti in cui ho chiesto tutta la documentazione relativa a via Asiago 72, in particolare le notifiche di ricevimento delle richieste da parte del Settore Politiche Ambientali, le relazioni delle relative ispezioni qualora fossero state fatte, copia del Piano di Lavori per la bonifica dell’amianto presentata dalla Merli.
Poi sono andato al Comando Centrale della Polizia Locale in Piazza Beccaria dove ho fatto accesso agli atti per avere la relazione delle loro ispezioni a partire da quella del 27 luglio 2011.
Ok, il punto è che noi sappiamo che la Asl non ha mai evaso le richieste di controlli da parte del Settore, e che non pare interessata ad affrettare questi controlli, sappiamo invece che la Merli si è affrettata a presentare il Piano per la Bonifica dell’amianto alla Asl il 22 marzo 2012, e che gli obblighi de legge prevedono che il piano di lavoro venga presentato alla Asl 30 giorni prima dell’inizio lavori, e che se entro questo periodo l’organo di vigilanza, cioè la Asl, non formula motivata richiesta di integrazione o modifica del piano di
lavoro e non rilascia prescrizione operativa, il datore di lavoro può eseguire i lavori, comunicando almeno 72 ore
prima l’effettiva data di inizio lavori.
Noi non verremo a conoscenza di alcun documento di cui abbiamo fatto richiesta con accesso agli atti (e di cui avremo risposta tra 30 giorni a partire da oggi ), prima che la Merli possa iniziare i lavori di Bonifica!!!!!!
Per questo abbiamo fatto oggi, martedì 3 aprile un Esposto alla Procura della Repubblica:
E una Mozione Urgente che porteremo in Consiglio di Zona mercoledì 4 Marzo:
Annunci

  1. Pingback: Commissioni congiunte: AMBIENTE, MOBILITA’, ARREDO URBANO, VERDE, SANITA’ e SERVIZI SOCIALI | Consigliere Zona 2 MoV.5 Stelle Milano Alessandro Battaglia

  2. Pingback: Consigliere Zona 2 MoV.5 Stelle Milano Alessandro Battaglia

  3. Pingback: AMIANTO ZONA 2: POCHI SOLDI E POCHE RISORSE | Consigliere Zona 2 MoV.5 Stelle Milano Alessandro Battaglia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...