Tavolo di lavoro via Padova per il 23/2/2012

è convocato per il giorno:

GIOVEDI’ 23 FEBBRAIO 2012

DALLE ORE 21.00 ALLE ORE 23.00

presso il Circolo LegambienteCrescenzago – Piazza  Costantino 1

con il seguente ordine del giorno:

– Discussione sugli obiettivi del Tavolo

– Metodo di lavoro

resoconto di Marco Ciccognini del tavolo coesione sociale del 27/01/2012

Assessore Granelli
Dr Pizzero commissario polizia locale
Agente Franco
Dr Spina carabinieri Crescenzago/via Padova
Dr Colombo carabinieri Garibaldi
Dr Fabrizio Fabri commissario di Villa San Giovanni
 
– Consigliere Bonora (Lega Nord) : in via Palmanova 56 da 4/5 anni vivono in prossimità dello spartitraffico una 15na di persone senza fissa dimora, chiede accertamenti.

– cittadino del quartiere Adriano: aumento esponenziale dei furti nei box  e negli appartamenti, ma soprattutto lamenta la mancanza dei servizi e di vita associativa, e lo stato di abbandono e degrado del quartiere.
– cittadino zona Pasteur: nelle vicinanze della metropolitana omonima, un gruppo di giovani infastidiscono e derubano i passanti.
– Alcuni cittadini chiedono che venga potenziata la rete di telecamere fisse per monitorare le criticità e rimpiangono il pattugliamento dell’esercito, la cui presenza nelle strade le dava s icurezza.
–  Consigliere Battaglia (M5S) Denuncia che nel parco Finzi di via Sant’Erlembardo si verificano frequenti aggressioni e minacce agli utenti del parco.
Chiede  ai funzionari della polizia locale un servizio di segreteria telefonica più efficiente e domanda perché il numero di palmare del servizio dei vigili di quartiere sia stato tolto dall’homepage del cdz2 (l’agente Franco risponde che per errore era stato messo il suo numero privato di cellulare)
– Funzionario d’igiene mentale di viale Monza: occorre un cambio di mentalità, la quotidianità va assicurata partendo dalle piccole cose, intervenendo sulle regole di convivenza. Gli stranieri desiderano le stesse cose dei locali: una tranquilla quotidianità. Il degrado sui balconi, utilizzati come magazzini, il sovraffollamento dei locali in subaffitto sono un sintomo di malessere sociale che causa comportamenti socialmente pericolosi. Le segnalazioni sono numerose basta raccoglierle e già si potrebbe avere una mappa eloquente di criticità sulle quali intervenire.
-graduati carabinieri Spina e Colombo: elencano gi ultimi interventi, tra cui l’arresto di uno spacciatore italiano in via Popoli Uniti.
-commissario Fabri: non c’è l’abitudine di denunciare i  piccoli disagi, che invece possono nascondere problemi più ampi, e manca la fiducia nella divisa. Questo si riscontra nel costume di indicare ai bambini gli uomini in uniforme come possibili punitori delle loro marachelle, mentre nel resto d’Europa li si incoraggia alla fiducia, “se ti perdi, vai da loro”.
Il feedback pone una relazione essenziale tra cittadino e pubblica sicurezza.
-cittadino Marco Cicognini: il coprifuoco e i pattugliamenti dell’esercito in via Padova non hanno cambiato la situazione  conflittuale  nel suo condominio, fatta di occupazione illecita di spazi comuni, minacce, aggressioni  e schiamazzi da parte di alcuni condomini e degli esercenti del bar sottostante, che ha occupato il cortile condominiale (dove i clienti schiamazzano fino alle 2 di notte). Inutili sono state tutte le richieste d’intervento alle varie forze dell’ordine e all’amministratore. Questo vale per molti condomini di via Padova, dove il degrado condominiale porta a situazioni di convivenza sempre più drammatiche.
Manca sia un piano d’intervento concreto e di collaborazione tra l’amministrazione comunale e gli amministratori di condominio, sia  un coordinamento tra le forze di sicurezza, dove si raccolgano i disagi per organizzare validi, efficaci e rapidi interventi e non si accollino al cittadino la frustrazione e gli oneri di lunghe procedure di denuncia, con risultati incerti che portano al rafforzamento dei comportamenti illeciti, alla sfiducia nell’amministrazione e all’impunibilità di reati banalmente evidenti. Ritiene che il posizionamento delle telecamere e il pattugliamento dell’esercito non servano a niente, ma andrebbe implementato al più presto il servizio di feedback del programma AMBROGIO.
Diversi altri cittadini prendono spunto dall’intervento di Cicognini per denunciare situazioni analoghe nei propri condomini.
Il consigliere Tranquillino ribadisce che le telecamere nulla possono per monitorare la situazione di illeciti e abusi all’interno dei condomini.
Un consigliere PDL, avendo avuto problemi analoghi, invita il cittadino Cicognini a rivolgersi al commissario Fabri.
L’assessore Granelli dice che si stanno studiando e perfezionando vari sistemi di raccolta dati e monitoraggio, come l’installazione di telecamere senza fili.

– link a: resoconto di Marco del 22 Dicembre 2011

https://zona2m5s.wordpress.com/2012/01/07/resoconto-commissione-coesione-sociale-22-dicembre-2011/

– link al portale del Comune di Milano:

http://www.comune.milano.it/portale/wps/portal/CDM?WCM_GLOBAL_CONTEXT=%2Fwps%2Fwcm%2Fconnect%2Fcontentlibrary%2FHo+bisogno+di%2FHo+bisogno+di%2FZona+2_Via+Padova.+Partecipazione+e+mediazione+per+la+costruzione+della+coesione+sociale&categId=com.ibm.workplace.wcm.api.WCM_Category%2FIT_CAT_Bisogni_55_04%2F15c365004878dc46b2cfbb7891963373%2FPUBLISHED&categ=IT_CAT_Bisogni_55_04&type=content

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...