RESOCONTO COMMISSIONE COESIONE SOCIALE SICUREZZA GIOVEDI’ 24 NOVEMBRE

 

Presenti :

 

Assessore Granelli

 

Polizia Annonaria

dr Francesco
dr Giussani

 

 

Polizia locale

 

Comandante dei vigili di zona

Dr Pizzero tel 0277272050 mail: paolo.pizzero@comune.milano.it

 

Coordinatore dei vigili di quartiere:

agente Franco

tel 0277272087/50

tel 02028424

cell 3460300157

Polizia di stato

 

Commissario di zona Turro-Greco

 

Dr Cattaldi

 

La commissioni risponde alle 4 mozioni presentate da Lega Nord

-Via Stella 15

– Piazzale Morbegno

-Locale Cappados in viale Monza

-Locale adiacenze viale Monza

 

I punti legati ai locali vengono subito sciolti

 

–          Per il Cappados è stata sospesa la licenza, mentre per il locale adiacente a viale Monza sono stati sospesi i permessi di vendita all’interno dell’esercizio.

 

-Comitati di cittadini e Cesare Pittea del comitato di Pisapia espongono il disagio dei residenti della zona di Piazzale Morbegno e circondario dove da anni nelle ore notturne dalle 2 alle 5 il territorio viene gestito da una ventina di spacciatori , e che le richieste di vigilanza e d’intervento agli organi di ordine pubblico siano state del tutto ignorate a parte qualche indagine ambientale a cui non ha avuto seguito alcun concreta iniziativa.

Il dr Cattaldo nuovo commissario ps di Greco- Turro si rende disponibile ad aumentare il pattugliamento e ad incontrare i singoli cittadini, sottolineando che i ps non possono risolvere il problema essendo vasto e di carattere sociale.

 

–          Comitato di cittadini di via Stella 15  espongono l’imbarazzante presenza di profughi  in un palazzo e di non avere avuto precisazioni e rassicurazioni alle loro richieste di nessun tipo da parte dell’amministrazione cittadina.

–          Risponde ai cittadini di via Stella ( che ormai se ne sono andati dal consiglio), il responsabile della fondazione Arca, che gestisce la presenza dei profughi in via Stella:

Il progetto è del ministero dell’ interno , che prevede un corso di 8 ore al giorno per l’acquisizione dei requisiti minimi ( lingua italiana)  per ottenere il permesso di soggiorno, per 48 lavoratori centro africani ( età media 30 anni di cui un nonno di 74 anni) provenienti dalla Libia in guerra.

Gli assistiti percepiscono € 1,5 al dì.

Nella comunità si sono verificati 2 momenti di difficoltà, un ragazzo è stato portato in ospedale sotto servizio sanitario obbligatorio, ed un altro è seguito al Noa per problemi di alcolismo.

Il responsabile si rende disponibile ad un incontro con i cittadini per rassicurare e per garantire la tranquillità dei residenti.

 

-Comandante dei vigili di zona 2 Dr Pizzero:

Illustra la figura dei vigili di quartiere ,che passeranno da 250 a 350 in poco tempo , fino  a raggiungere il numero di 500 unità su tutto il comune , appiedati su due turni giornalieri,mattina e pomeriggio, dotati di palmare con sistema ambrogino per segnalare tutte le criticità indicate dai cittadini : buche stradali, irregolarità dei servizi, licenze degli esercizi, problemi di viabilità e ordine publico, abitudini di parcheggio abusivo, raccolta di denuncie di affitto in  nero.

In via Padova sono stati assegnati 14 vigili appiedati due turni  per ogni settore ( il quartiere è stato suddiviso in 7 nil, cioè in 7 zone). Il servizio ha permesso di chiudere  14 centro massaggi cinesi in via Padova e dintorni.

-Consigliere Battaglia chiede se ambrogino, il servizio di denuncia palmare è a disposizione del cittadino come a Boston o a Pordenone, e perché non è mai stato reso visibile sui portali ufficiali del comune o almeno del consiglio di zona.

 

– Presidente Costa informa che ambrogino verrà immediatamente pubblicizzato sul sito della zona 2.

 

–          Assessore Granelli: aggiorna la platea di come il comune si sia dotato di un programma che permette di multare velocemente le macchine in doppia fila e che con questo sistema le multe sono aumentate del 50% dalla scorsa amministrazione.

–          A Milano è stata chiusa una discarica abusiva in attività da parecchi anni .

–          Di recente è stata istituita una mappa delle criticità sulla traccia di tutte le denunce pervenute.

–           Ammette che questa pressione ha suscitato qualche reazione anche violenta di alcuni noti personaggi che cercano un consenso allargato per continuare a fare ciò che vogliono, a questo proposito si appella ai funzionari, ai cittadini e ai consiglieri presenti di aumentare questi momenti di confronto e di allargare la partecipazione sulla gestione della coesione sociale e delle regole di convivenza in modo da preparare i residenti a delle regole condivise per facilitare e migliorare la vita e la serenità di tutti nella quotidianità.

Marco.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...