Commisione Cultura

Commissione n. 1 – Prossime sedute:       23 settembre  alle h. 18.30 presso il Consiglio di Zona 2, Viale Zara 100.

Presidente: Mc Grath Carole Lynn – Partito Democratico

Vice Presidente: Re Fraschini Mario – Sinistra per Pisapia

Componenti:

Pirovano Gianluca – Partito Democratico
Montanaro Savino – Partito Democratico
Luvieri Yann – Partito Democratico
Locatelli Simone – Partito Democratico
Azzarone Valentina – Partito Democratico
Gatti Alessandra – Partito Democratico
Besseghini Deborah – Sinistra Ecologia Libertà
Chendi Federico Riccardo – Sinistra Ecologia Libertà
Re Fraschini Mario Antonio – Sinistra per Pisapia
Agnello Silvestre – Sinistra per Pisapia
Piccinni Raffaella Antonia – Italia dei Valori
Costa Stefano Silvano – Verdi Ecologisti
Guaiana Yuri – Gruppo Radicale-Federalista Europeo
Battaglia Alessandro – Movimento Cinque Stelle
Caligaris Dionigi – Popolo della Libertà
Capotosti Roberta – Popolo della Libertà
Nava Marzio – Popolo della Libertà
Pizzi Marco – Popolo della Libertà
Sardone Silvia Serafina – Popolo della Libertà
Camiciotti Gianpiero – Lega Nord
Piscina Samuele – Lega Nord
Colantuoni Luigi – Casini Unione di Centro
Sorrentino Carlo – Nuovo Polo per Milano

 

Sono all’ordine del giorno i seguenti argomenti:
1) Pianificazione ! delle iniziative culturali e ricreative da realizzarsi in zona 2 nel I V trimestre 2011 mediante promozione diretta (maap) o sostegno finanziario (contributi) o con procedure ordinaire (bandi).
Annunci

  1. Ciao a tutti,
    vi invio di seguito il verbale della Commissione Cultura del 23/9 a cui ho assistito. Una breve premessa: sono rimasto profondamente deluso dall’atteggiamento della maggioranza che ha dimostrato chiusura a qualsiasi proposta sia di cittadini che degli altri consiglieri della minoranza. Quello che conta non è il colore della proposta, ma se il progetto è interessante, valido e utile per la zona 2. Ho riscontrato scarsa predisposizione a lavorare con spirito di squadra per il bene della città….e su questo ci sarà molto da lavorare. Quindi, nessun vento nuovo soffia a Milano…..

  2. 23/09/2001 – VERBALE COMMISSIONE CULTURA
    Il Presidente dichiara aperta la Commissione alle 18,30 e passa alla lettura del punto all’OdG : Pianificazione delle iniziative culturali e ricreative da realizzarsi in zona 2 nel IV trimestre 2011 mediante promozione diretta (maap) o sostegno finanziario (contributi) o con procedure ordinarie (bandi).
    Il Presidente dà la parola al Consigliere Guaiana affinché illustri una sua proposta. Poiché il 20 Novembre ricorre la giornata commemorativa sull’odio contro le persone transessuali, il consigliere Guiana propone un’iniziativa in Zona 2 che si sviluppi in due momenti: 1) una mostra nei locali del CDZ2 composta da pannelli che rappresentano la storia dei trans; obiettivo: scardinare lo stereotipo trans/prostituzione. Oltre alla mostra ci saranno due dibattiti in Aula Consiliare con la probabile presenza dell’assessore Maiorino per capire come le politiche locali possono intervenire su questo problema; 2) dibattito con proiezione del documentario “Crisalidi” che racconta la storia di 5 trans che saranno anche presenti alla proiezione. Verrà anche fornito un opuscolo che illustra il legame trans/lavoro e un volantino sulle malattie che si possono diffondere con la prostituzione. La promozione dell’evento verrà effettuata attraverso social-networks, radio e TV locali, reti istituzionali.
    Il Consigliere Camiciotti sostiene che siamo fuori dai tempi massimi per accogliere una nuova iniziativa di un’associazione (la documentazione presenta il logo dell’onlus ALA).
    Il Consigliere Re Fraschini replica che l’iniziativa è proposta da Guaiana e non da una associazione anche se la documentazione presentata è a nome ALA solo per una questione di trasparenza; la commissione presenta il progetto, poi si troverà il fornitore.
    La Consigliera Sardone chiede se, essendo l’iniziativa proposta dalla Commissione, ognuno può dare il suo contributo. Il Presidente risponde affermativamente, quindi Sardone chiede che al dibattito non ci sia solo la presenza della CGIL ma anche della CISL, non solo il Comune, ma anche Provincia e Regione, ci sia inoltre la presenza di un prelato e di uno psichiatra. Il Presidente evidenzia che in questo modo potrebbe aumentare la spesa. La consigliera Sardone chiede quale stamperia si utilizzerà per i manifesti e i volantini. Propone di rivolgersi in Comune per avere un elenco di fornitori convenzionati per fare economia di scala.
    Il Consigliere Battaglia chiede perché dobbiamo politicizzare questo evento con la presenza dei sindacati e propone che sia la Commissione stessa a fare da sponsor con il supporto di esperti.
    Il Consigliere Agnello propone di invitare anche il suo Capogruppo in Comune, Consigliere alle Pari Opportunità , che è dichiaratamente gay e propone di dividere l’evento in due giornate.
    Il Consigliere Camiciotti propone di attenersi all’OdG, poi in una prossima Commissione si potrà trattare meglio l’argomento.
    Il Consigliere Re Fraschini replica che ci sono state già due Commissioni Cultura per la pianificazione delle iniziative culturali.
    Il Consigliere Nava evidenzia che il metodo non va bene, perché mettere già l’importo associato a questa iniziativa non è corretto. E’ necessario inoltre allargare il dibattito sugli elementi della conoscenza per valutare tesi diverse altrimenti diventa un’iniziativa a senso unico.
    Il Consigliere Costa condivide l’iniziativa ed è d’accordo sull’allargare gli interlocutori ma precisa che non bisogna uscire dal tema.
    Il Consigliere Guaiana precisa che l’idea di invitare l’ASL nasce dall’esigenza di coprire argomenti di natura sanitaria, quindi la possibilità che fosse presente anche uno psicologo era prevista; la CGIL invece è stata inserita perché a livello nazionale è l’unica ad aver aperto uno sportello per i diritti sui problemi dei trans quindi è interessante sentirli per la loro competenza sull’argomento. Non condivide la presenza della Chiesa per fare dibattito su tesi contrapposte, mentre l’obiettivo è di aprire un dibattito su un dato di fatto.
    Sig.ra Milesi (cittadina) propone che il dibattito non resti chiuso nelle sale consiliari ma che si sviluppi in strada.
    Il Consigliere Guaiana precisa che si è scelto V.le Zara 100 perché è una zona dove lavorano molti trans.
    La Consigliera Sardone chiede se è prevista solo la presenza del Consigliere di maggioranza (si riferisce forse a Maiorino)
    Il Consigliere Guaiana precisa che si invita l’Assessore alle Pari Opportunità.
    Il Consigliere Colantuoni evidenzia che l’intervento del Consigliere Battaglia è passato in secondo piano, il luogo non colora l’iniziativa; non è convinto che alle persone interessi il dibattito, la gente è più interessata a situazioni interattive. Propone che il secondo incontro venga organizzato in modo diverso e di non discriminare la presenza di altre realtà politiche.
    Il Consigliere Costa propone di invitare un esperto del PDL.
    Il Presidente non accoglie l’emendamento.
    Il Consigliere Battaglia propone di fare solo una giornata informativa e togliere il dibattito.
    Il Presidente non accoglie la proposta e passa alla discussione delle altre iniziative culturali.
    La Consigliera Sardone chiede se esiste documentazione integrativa.
    Il Consigliere Roccatagliata non condivide l’iniziativa per insegnare l’italiano agli extracomunitari (Villa Pallavicino) perché già lo fanno la Regione, la Provincia, il Comune, la Caritas, etc.
    La Consigliera Sardone concorda con il Consigliere Roccatagliata sull’iniziativa Villa Pallavicino, ci sono pochi soldi ed è meglio investire dove altri non investono. Propone di dare priorità ad associazioni di zona (v. iniziativa Canone Inverso); chiede di verificare che non venga applicata l’IVA due volte. Evidenzia che manca ancora il dettaglio dei costi dell’iniziativa ANPI. Propone che venga accolta per intero iniziativa TNT.
    Il Consigliere Piscina accoglie in toto le proposte della Consigliere Sardone, chiede una riduzione di contributi all’iniziativa Città del Sole; per l’iniziativa OZ Music evidenzia che viene proposta in un locale politicizzato quindi è contrario.
    Il Consigliere Chendi precisa che Villa Pallavicino fa tante iniziative, svolge un lavoro importante e di qualità per la zona. Conferma che manca la documentazione dell’ANPI, tuttavia l’iniziativa è molto interessante e di qualità.
    Una cittadina (di cui non ho inteso il nome) che lavora nel Comitato VIVERE IN ZONA 2 precisa che l’iniziativa Villa Pallavicino copre fasce orarie che altre scuole non coprono e il contributo richiesto è solo per materiale di cancelleria poiché il personale è tutto volontario.
    Il Consigliere Battaglia evidenzia che questa iniziativa è molto utile vista la forte affluenza di extracomunitari; l’iniziativa NUVOLA 9 è degna di nota quindi si può inserire risparmiando sulla riduzione dell’IVA dell’iniziativa TEATRO DELLA MEMORIA. Evidenzia che è fondamentale lavorare principalmente con chi è già sul territorio. Evidenzia che l’iniziativa OZ MUSIC non può essere accolta perché il luogo dell’evento non è adeguato essendo palesemente politicizzato.
    Il Consigliere Piscina chiede di votare per singola iniziativa.
    Il Presidente prima accoglie poi si corregge e non accoglie (sigh…)
    Il Consigliere Roccatagliata chiede di mettere ai voti la proposta del Consigliere Piscina.
    Si vota per la proposta dell’opposizione, il Consigliere Battaglia vota favorevole ma la proposta non passa perché la maggioranza è contraria.
    Si vota l’emendamento della Consigliera Sardone (contraria a ANPI); il Consigliere Battaglia si astiene; la proposta non passa perché la maggioranza è contraria.
    Il Presidente chiede quindi di votare per proporre la lista nella sua integralità (iniziative e importi).
    La Lega dichiara che voterà contro perché non vengono votate le singole iniziative e non si può votare una lista preconfezionata; il PDL dichiara che voterà contro perchè non è stata accolta nessuna osservazione.
    UDC e M5S dichiarano di astenersi per i motivi di cui sopra.
    Ai voti vince la proposta della maggioranza.
    La Commissione viene chiusa alle 20,15.

    • “Il Consigliere Camiciotti sostiene che siamo fuori dai tempi massimi per accogliere una nuova iniziativa di un’associazione”….
      Qual’è il tempo massimo per accogliere iniziative da parte di Associazioni?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...