I° commissine Scuola

Annunci

Una risposta

  1. VERBALE COMMISSIONE SCUOLA DELGIORNO 15/07/2011

    Presidente Azzarone Valentina

    Aile ore 18.05, a seguito dell’appello dei presenti, Ia Presidente della Commissione Scuola D.ssa
    Azzarone Valentina da’ lettura delle linee programmatiche, dopa essersi accertata che tutti i
    presenti ne siano in possesso di una copia.

    Successivamente si susseguono i seguenti interventi:

    1) Sig. Re Fraschini, consigliere, dopo un riepilogo della gestione fatta dalla precedente
    commissione afferma che le linee guida attuali sono generiche e suggerisce alia Presidente di
    contattare i presidi delle scuole per ascoltare e realizzare le lora indicazioni su come erogare i
    sussidi. Nella scorso mandata il CdZ fece esattamente il contrario di quanta era stato proposto dai
    presidi e diede a tutte le scuole il finanziamento dei progetti senza prendere in considerazione
    le singole realta scolastiche (privato-pubblico, scuole con piu o meno studenti, ecc.). lnfine
    parla del problema integrazione nella scuola.
    2) Sig.ra Sardone, consigliera, si trova in totale disaccordo con Re Fraschini. Afferma che il
    programma
    e buono e precisa che i fondi peril diritto allo studio sono da differenziare tra: pro capite e
    progetti.
    Consiglia di fare un controllo successivamente allo stanziamento dei fondi aile scuole. Suggerisce
    di agevolare le famiglie disagiate sia straniere sia italiane. Per il progetto della scuola media
    di via
    Adriano dice che sono gia stati stanziati i fondi ed il progetto e stato approvato, Ia commissione
    scuola deve solo verificare che sia realizzato. Parla di dispersione scolastica. Afferma che le
    liste d’attesa che con Ia nuova Iegge regionale sono state annullate.
    3) Sig. Torrente, cittadino, chiede se i fondi 2011/2012 sono stati stanziati aile scuole e
    chiede se una
    parte viene destinata aile scuole materne. Risponde Ia Presidente di si, tramite i fondi MAP.
    Suggerisce di far lavorare in collaborazione le scuole pubbliche con le private, peri corsi di
    recupero e l’aiuto allo studio, che vengono proposti anche dalle associazioni. Chiede informazioni
    sulla Casa del Sole. La Presidente gli risponde che Ia Casa del Sole si distingue peril progetto
    educativo e per Ia collocazione territoriale.
    4) Sig. Camiciotti, consigliere, dice di voler collaborare e confrontarsi con questa commissione,
    il cui programma gli e piaciuto. Parla di disagio scolastico e tutela. Afferma che le scuole
    private non
    esistono piu rna che ci sono le scuole paritarie e le scuole pubbliche. Le paritarie rientrano
    nei canoni dettati dalla Iegge. Chiede alia Presidente se sa’ quanti sono i dipendenti che lavorano
    nelle scuole pubbliche (1.700.000).
    5) Sig. Re Fraschini, consigliere,chiede di dare una risposta personale.
    6) Sig. Mascheroni, presidente del consiglio di scuola Gianni Rodari, parla della sua
    esperienza personale all’interno della stessa e denuncia che il taglio degli insegnanti che
    avverra quest’anno causera il peggioramento della qualita della stessa. II contatto con il
    proweditorato non ha data risposte affermative e chiede alia commissione scuola di intervenire.
    7) Sig. Sorrentino, consigliere, Iegge una interrogazione firmata da lui e dal consigliere
    Piscina, che viene consegnata a mana alia Presidente.
    8) Sig. Muraca, consigliere, in merito al precedente intervento afferma che Ia situazione della
    scuola e
    generale e non particolare. Definisce buone le linee programmatiche della commissione scuola e
    positivo il fatto che le due commissioni scuola del precedente mandata siano state raggruppate in
    una sola, questa. Consiglia di confrontarsi con Ia commissione urbanistica per Ia realizzazione
    della scuola media di via Adriano.
    9) Sig. Proietti, consigliere, porta un esempio personale sulla situazione scuola. Chiede
    se le
    rappresentanze della commissione sono revocabili e in che rapporto sono con il CdZ. Risponde Re
    Fraschini.
    10) Sig.ra Anelli Renata, cittadina, informa Ia commissione che a settembre e partito in zona 2 il
    Polo
    scolastico di Via Deledda (di cui consegna materiale informativo alia Presidente) in cui operano

    diversi istituti tecnici diurni e serali, con corsi anche per persone diversamente abili. La
    struttura e
    grandee periferica. Le sperimentazioni partono in collaborazione con Ia Regione Lombardia
    11) Sig.ra Muracchioli Emma, cittadina, lavora all’interno di un asilo nido, rna conosce le realta
    delle scuole del parco trotter, Via Russo e segue i progetti per gli handicap e Ia coesione
    sociale. Suggerisce alia Presidente di fare una mappatura degli edifici scolastici. Parla delle DOA
    (insegnanti di sostegno) che sono sparite dalle scuole grazie ai tagli e chiede alia commissione
    di prendere in considerazione questa problema.
    12) Sig.ra Capotosti, consigliera, polemizza sugli interventi precedenti. Dice che il programma
    della commissione scuola e di buon sensa. Chiede come verra gestita Ia partecipazione delle scuole
    (se ci
    saranno privilegi e privilegiati) ai finanziamenti del diritto allo studio. lnoltre incalza Ia
    commissione a partire velocemente, chiede date e scadenze. La Presidente promette che saranno
    rese note a breve. Chiede inoltre come sara concretizzata l’attenzione aile scuole evidenziate nel
    programma e Ia Presidente risponde dicendo che saranno visitate personalmente da lei e da una
    delegazione della commissione.
    13) Sig. Costa, consigliere, sottolinea il coinvolgimento delle scuole alia partecipazione al
    CdZ. Ma afferma che ci deve essere anche Ia partecipazione del CdZ aile iniziative scolastiche. La
    presenza di consiglieri aile iniziative finanziate e non solo una verifica rna un coinvolgimento ed
    un segnale forte di differenziazione dal passato. lnfine cita il problema della dispersione
    scolastica da parte dei ragazzi che lasciano Ia scuola prima del termine.
    14) Sig.ra Borgia Maria,cittadina, chiede se illoro rappresentante Sig. Sonora, e confermato per
    questa
    mandato o see possibile candidarne un altro.
    15) Sig. Galbusera, cittadino, precisa che e importante coinvolgere le persone degli istituti e
    farle partecipare aile commissioni ed ai CdZ, rna e fondamentale andare a visitare personalmente
    tutte
    le scuole della zona e visionarle. Solo cosl si potra avere un quadro reale della situazione
    esistente. Attuare questa sua proposta porterebbe a definire Ia commissione scuola una Commissione
    ltinerante, ed augura che questa lo sia.

    La commissione si conclude con l’appello della Presidente con le persone ancora presenti.

    Milano, 18/07/2011

    La Presidente
    La segretaria tina Azzarone
    laura Bassani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...